Rae Morris

Rae Morris / Unguarded

PopSushi Review Score:
4 4/5

Last year has officially been the best of her life, according to young singer Rae Morris from Blackpool, who has seen her music pop out from behind the curtain and go viral in the charts. Her new album “Unguarded” is in stores now (anticipated by the latest single “Under The Shadows”) and she’s finally seeing the results of her hard work in the previous years, also as supporting act for major bands such as Bombay Bicycle Club and Noah and the Whale. This is “Closer”, not the most recent single but for sure one of my favourites.

L’anno scorso è stato il migliore anno della sua vita, secondo quanto racconta la giovane artista di Blackpool Rae Morris, che ha visto la sua musica uscire finalmente allo scoperto e entrare nelle classifiche. Il suo nuovo album “Unguarded” è ufficialmente nei negozi (anticipato dall’ultimo singolo “Under The Shadows”) e lei ha la possibilità di vedere i frutti dei suoi innumerevoli sforzi compiuti negli anni passati, anche come artista di supporto per band quali Bombay Bicycle Club e Noah and the Whale. Questa è “Closer”, non è il suo brano più recente ma sicuramente uno dei miei preferiti.

 

 

Her style is dark and emotional and it’s not always easy to listen to her lightheartedly; her voice is brilliant, most of all when it’s mixed with delicate piano bits that add depth to the composition. She is like a light and naif version of Florence Welch, and as a matter of fact with the same red hair! The album starts off with the smooth and delicate “Skin”, which sets the tone for a tracklist that is elegant and focused throughout. She brings strong feelings and personal doubts across her lyrics, making this album a product of a young yet mature artist. “Don’t Go” breaks your heart each time you listen to it, although her voice becomes an addiction. What to watch: “Do You Even Know”, we like it both for the music and the fashionable video.

Il suo stile è dark ed emotivo e non è sempre facile ascoltarla a cuor leggero; la sua voce è stupenda, soprattutto quando si mischia ai delicati pezzi con il pianoforte, che aggiunge profondità alla composizione. E’ come se fosse la versiobe light e naif di Florence Welch, tra l’altro hanno anche i capelli rossi uguali! L’album inizia con la delicata e morbida “Skin”, che detta lo stile della scaletta che rimane elegante e concentrata sino in fondo. Nei suoi testi esprime sentimenti forti e personali, rendendo questo album un prodotto di un’artista giovane ma già matura. “Don’t Go” ti spezza il cuore ad ogni ascolto, anche se la sua voce diventa una droga. Cosa vedere: “Do You Even Know”, che ci piace sia per la musica che per il video molto fashion.

 

 

If you wanna dance like crazy and forget your problems please refrain from buying this cd. Rae Morris is introspective and deep, yet not slow and boring. We like her, and a lot. And we also get to hear again good ol’ Fryars (we had the chance to see him live at Rough Trade East a little time ago) in their collaboration “Cold”. His modified voice kicks in as soon as the piano starts and when you hear her tune in it’s like awesome. If you check them out in the video they actually look quite good together as well. Definitely like this mix.

Se si vuole ballare come i pazzi e dimenticare ansie e problemi questo non è il cd adatto. Rae Morris è introspettiva e profonda (ma non lenta e noiosa). Ci piace un sacco, e fra l’altro andiamo a ribeccare anche una nostra vecchia conoscenza, Fryars (che abbiamo avuto modo di ascoltare dal vivo al Rough Trade East qualche tempo fa), nella loro collaborazione “Cold”. La voce modificata di  lui parte subito con il piano e quando poi si aggiunge lei il risultato è grandioso. Guardando il video direi che insieme sono pure belli a vedersi. Gran bel duetto.

 

 

One thought on “Rae Morris / Unguarded

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *