lollapalooza berlin 2016

Live – Lollapalooza Berlin 2016

Lollapalooza Berlin 2016 – here’s what we’ve seen!

 
 
This years’ Lollapalooza Berlin festival  had all the perks I could dream of: a great lineup, two full days of fun and I could go home to sleep! I must admit I missed the muddy-hygenefree-survivor tent mood, but nonetheless it was  great experience. Although the dense lineup was distributed in two days, it was quite tough to juggle all the cool acts on the various stages, so it ended up kinda being a run-around competition. Here’s a quick review of what we managed to see.
 
Il Lollapalooza Berlin Festival di quest’anno aveva tutti i vantaggi che potessi desiderare: una lineup d’eccezione, due intensi giorni di attività E la possibilità di andare a casa a dormire. Devo ammettere che mi è mancata la sensazione di “fango-mancanza di igiene-missione impossibile” tipica dei festival in tenda ma è stata comunque una bella esperienza. Anche se la densa lista di concerti era divisa in due giornate, è stato abbastanza difficile giostrarsi fra i vari cantanti e i vari palchi, per cui alla fine è stata a tratti una stancante rincorsa per vedere il più possibile. Questa è una breve testimonianza di ciò che sono riuscita a sentire.
 
 

DAY 1- Saturday

Graham Candy – I was looking forward to watching him perform live and it’s actually been a fun gig. It looked like he was having a pretty good time too and that’s a plus. He sang both new and old songs, some of them alone with the guitar, which was cool. He did is best to make the crowd go wild, not a bad way to start the lineup on the Alternative Stage!
Ero felice all’idea di vederlo live ed non mi ha deluso. Sembrava che si stesse divertendo molto anche lui e questo lo ha reso più interessante. Ha cantanto canzoni nuove e vecchie, alcune delle quali da solo accompagnato dalla chitarra. Si è impegnato a far entusiasmare il pubblico, insomma non è stato male come primo performer sull’Alternative Stage!
 
 
Jess Glynne – We’ve seen her already a little while ago at Isle of Wight Festival, yet it’s always fun to go to her concerts. Her music brings feel-good vibes and her voice is pretty awesome and flawless. She had her own emotional moment during the performance, but we love her also ’cause she’s human. <3 Anyway, she had her kick-ass singers to back her up when needed.
L’abbiamo già vista recentemente all’Isle Of Wight Festival, ma nonostante ciò è stata piacevole da risentire. La sua musica è sempre presa bene e la sua voce non sgarra mai, neanche quando si lascia andare ad un pò di emotività spontanea. Ma lei è umana e l’amiamo anche per questo. <3 E comunque le sue abili coriste erano pronte a portare avanti lo spettacolo al posto suo.
 
 

 
 
Kaiser Chiefs – I am not a big fan, but I do acknowledge them as one of the best indie rock bands around. So, for the sake of music, I had to go and listen. And actually it came out pretty well, they’re funny and ironic, they’re rock stars and they know it, and regardless of the MELTING heat during their gig, I had loads of fun. Recommended.
Non sono una fan esperta, ma li considero una delle band indie rock migliori in circolazione. Quindi, per il bene della mia cultura musicale, li sono andata a sentire. Ed effettivamente è stato divertente, sono ironici e casinisti, sono rock star e lo sanno bene. Mi sono divertita nonostante il caldo INSOPPORTABILE. Stra-consigliati!
 
 

 
 
Klingande – After the complete “sauna moment” I had under the burning sun at Kaiser Chiefs’ concert, I moved on to Klingande’s live set with very little energy left. It was fun and I enjoyed the characteristic saxophone moments that he loves to put everywhere, until I sat in a corner on the dusty ground and feel asleep. Who knew Klingande could be so relaxing!
Dopo il trauma “sauna” passato durante il concerto dei Kaiser Chiefs, mi sono spostata al live set di Klingande con poche energie rimaste in corpo. E’ stato allegro e mi sono piaciuti i momenti dedicati al sassofono che caratterizzano la sua musica, però ad un certo punto mi sono seduta in un polveroso angolo ai piedi di un albero e mi sono addormentata come una bambina. Chi l’avrebbe mai detto che Klingande fosse così rilassante! 🙂
 
 
Paul Kalkbrenner – Oh well if you’re into his style of electronic music, you would’ve loved this performance. We danced all the way through his set and loved it. He killed it, really. Exceeded expectations!
Se siete amanti del suo particolare stile di musica elettronica, avreste amato questa performance. Abbiamo ballato tutto il tempo del suo set ed è stato molto divertente. Ha superato le aspettative!
 
 

 
 

 
 
Kings of Leon – I am going to say something pretty unpopular right now: I didn’t like this performance. Yes, Kings of Leon are professional performers and yes they sang all of their songs beautifully. But somehow they didn’t really excite me. Maybe ’cause they left ALL the best for last and I didn’t have a chance to sing along that much, maybe ’cause I’ve should’ve studied their new album before. Yet I would’ve expected something better from the band.
Ora dirò qualcosa che non piacerà a molti: non mi è piaciuto il loro concerto. Certo, sono una band professionista ed esperta, e infatti hanno cantato le loro canzoni senza sbagliare un virgola. Ma non sono riusciti ad emozionarmi nè a farmi cantare, forse perchè hanno lasciato TUTTE le più celebri alla fine o forse avrei dovuto studiare meglio il nuovo album. Rimane il fatto che mi sarei aspettata più coinvolgimento.
 
 

 
 

DAY 2 – Sunday

Jonas Blue – I have to admit I hadn’t planned to this dj set, but I got intrigued while passing by and it really pulled me in. This young british dj kicked ass on console with cool mixes of pop dance songs, couldn’t stop dancing. Really a crowd entertainer. Definitely will try to go to another of his gigs soon.
Ammetto che non avevo programmato di vedere questo dj set, ma passavo lì e mi ha trascinato dentro. Questo giovane dj britannico ha spaccato in console con un bel mix di musica pop commerciale, era proprio divertente da ballare. Cercherò un altro suo set in futuro.
 
 

 
 
Nothing But Thieves – I like this band a lot, they are nice and have loads of good songs. I enjoyed their concert and they seem to be good lads. If you like their music, it’s a must see gig. They rock hard and the singer goes very high, apparently effortlessly!
Mi piace molto questa band e hanno un bel mix di canzoni. Se vi piace la loro musica è un concerto da vedere. Sono entusiasmanti, fanno un buon rock anche dal vivo e il cantante raggiunge delle note belle late, apparentemente senza grande sforzo.
 
 
Years&Years – Oh man, I was looking forward to this one. I’ve been a fan for years -&years! :-)- and I was pleased to see they are also good to hear live. I feel partially guilty ’cause I had to chose this gig over Temper Trap, but I promised I’ll go to see them soon too. Anyway, this was Y&Ys’ last official date of the “Communion Tour”, so the track list was still about their old album. Loads (and loads) of screaming girls singing along, that kinda thing. They did present though their latest single “Meteorite”, also part of the “Bridget Jones’ Baby” OST. Loved it.
Non vedevo l’ora di andare a vedere questo concerto. Sono una loro fan da lungo tempo e finalmente ho partecipato ad un loro live. Mi sento parzialmente in colpa perchè per vedere loro ho dovuto tirare il pacco ai Temper Trap, ma prometto di cercare una loro data nelle vicinanze in futuro. A parte ciò, questa è stata l’ultima data del “Communion Tour” quindi la lista di brani presentati era ancora legata a quell’album. Era pieno di ragazzine urlanti, per farvi capire la situazione. Un bello spettacolo, l’unica novità è stata la presentazione del loro nuovo singolo “Meteorite”, parte della colonna sonora del nuovo film “Bridget Jones’ Baby”.
 
 

 
 
Martin Solveig – Ooooh I love him so much. He’s so much fun everytime! If you’re into dancing and singing along commercial music, he’s the best. He’s super enthusiast and his songs are evergreens. Great setting and great show.
Lui mi piace un sacco, ed è sempre divertentissimo da ballare dal vivo. Se si è amanti della musica commerciale lui è l’uomo da andare a vedere. E’ sempre molto entusiasta e le sue canzoni non stancano mai. Bella ambientazione e bello spettacolo.
 
 

 
 
Radiohead – When we got to Main Stage 1, where Radiohead where about to play it looked like every single person in Berlin was there waiting. It was SO full! Anyway, since I’m not fan number 1 of this band, although I recognize they’re good, I enjoyed listening to them from the back rows. Very good show, although always balancing between joy and anxiousness with them. I guess that’s what makes them so good.
Quando siamo arrivati al Main Stage 1 dove stavano per suonare i Radiohead, pareva che ogni singolo abitante di Berlino fosse lì. Era PIENISSIMO. In ogni caso non essendo una delle più grandi fan di questa band (nonostante io riconosca che sono molto bravi), mi sono goduta lo spettacolo un pò più da distante. Uno show molto bello, anche se con loro si sta sempre in equilibrio fra la gioia e l’ansia pesante.. magari è proprio questo il motivo del loro successo.
 
 
Lollapalooza Berlin 2016
 
 

 
 
Zedd – And here’s a bit of Zedd’s closing act! Just to shake it off!
E per finire questo è un pezzetto del dj set di Zedd in chiusura!
 
 

Leave a Reply

Your email address will not be published.