James Bay

James Bay / Scars

I don’t know why but everytime I hear this guy singing I wanna cry. His songs are not that sad (well, at least not all of them), but I still feel like he’s talking about me, like I can relate. Both romantic and heart breaking, he’s always deep and interesting. A real pro. James Bay has been around since  2013 and up to now he has produced three EPs and he’s currently working on his album “Chaos and the Calm”, due this March. To be honest I’ve been having trouble deciding which songs to include in this post, if it were for me I’d put all of them. Let’s start with the beautiful “Scars”, a song about the strength behind a long distance relationship.

Non so perchè ma ogni volta che sento cantare quetso ragazzo mi viene da piangere. Le sue canzoni non sono così tristi (almeno non tutte dai), ma mi sento sempre come se stesse parlando di me, mi sento chiamata in causa. Sia romantico che spaccacuore, è sempre profondo e soprattutto interessante. Un vero professionista. James Bay è sulle scene dal 2013, ha prodotto tre EP e al momento sta lavorando al suo primo album, “Chaos and The Calm”, in uscita il 23 Marzo. A essere sincera ho avuto problemi a scegliere le canzoni da inserire in questo post, fosse stato per me le avrei messe tutte. Iniziamo con la splendida “Scars”, una canzone che racconta della forza d’animo che sta dietro ad una relazione a distanza.

 

 

His rythmns mainly start mellow and then escalate throughout the song, and his vocals are rough yet sensual. His most famous song so far is “Hold Back The River“, although as always it is not my favourite. This is “Let It Go” (quite successful, released in 2014), a rational approach to a relationship that is coming inevitably to an end. I bet you’re crying to now.

I suoi ritmi partono lenti ma in genere crescono lungo la canzone, e la sua voce è lievemente ruvida ma sensuale. La sua canzone più di successo sin’ora è “Hold Back The River“, e come al solito non è la mia preferita. Questa invece è “Let It Go” (anch’essa ha riscosso un discreto successo nel 2014), un approccio razionale ad una relazione che si avvia inevitabilmente verso la fine. Scommetto che ora piangerete anche voi.

 

 

On youtube you can find all of his songs sung by him in the middle of the street, simply him and his guitar. Let’s face it: he’s pure talent and for sure we’re not the only one to say it. He has won the Brit Awards Critics’ Choice for this year (the only prize given before the show – oh, btw, PopSushi is gonna attend the Brit Awards night! stay tuned.) and we’re all waiting for the full album for these songs and more. This is “When We Were On Fire”. Love it.

Su Youtube si possono trovare tutte le sue canzoni cantate da lui stesso in mezzo alla strada accompagnato solo dalla sua chitarra. C’è poco da fare: è talento puro e di sicuro non siamo gli unici a dirlo. Si è già aggiudicato il premio “Critics’ Choice” di quest’anno ai Brit Awards, l’unico premio consegnato in anticipo rispetto alla cerimonia di premiazione (ah, tra l’altro PopSushi sarà in diretta dai Brit Awards! Rimanete sintonizzati!), e stiamo tutti aspettando con ansia il suo album completo con queste ed altre canzoni. Questa è “When We Were On Fire”. Fantastico.

 

One thought on “James Bay / Scars

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *