BBC1 Radio Live Lounge

BBC1 Radio Live Lounge is a radio show in the UK that basically is all I ever wanted. The ingredients are there: live recordings and international artists singing other international artists’ songs. Ok, it doesn’t always work out the was it should (some bands should stick to their repertoire for the well being of our ears), but some manage to give new interpretations that move away from the original track, resulting in totally different and interesting products. I personally find this supercool.
 
BBC1 Radio Live Lounge è un programma radiofonico nel Regno Unito che in sostanza racchiude tutto quello che ho sempre desiderato. Gli ingredienti sono tutti presenti: registrazioni dal vivo e artisti internazionali che cantano canzoni di altri artisti internazionali. Ok, non va sempre tutto per il verso giusto (alcuni gruppi dovrebbero attenersi al proprio repertorio, per il benessere delle nostre orecchie), ma alcuni riescono a fornire nuove interpretazioni che si discostano dal brano originale, risultando in prodotti totalmente differenti ma altrettanto interessanti. Personalmente lo trovo fighissimo. 
Si possono rivedere tutti i video e iscriversi al canale YouTube ufficiale de BBC 1 radio Live Lounge

But now let’s get into detail: my all time favourites.
What can I say, I love Jamie Cullum and is jazz to bits, so when I heard the jazzy version of “Frontin'” from Pharrell I loved it since the first note. Jamie managed to make it his own.

Ma ora entriamo nel dettaglio: le mie preferite in assoluto.
Cosa posso dire, adoro il jazz di Jamie Cullum, quindi quando ho sentito la versione jazzeggiante di “Frontin'” di Pharrell l’ho amata dalle prime note. Jamie è riuscito a renderla sua.

Frontin’ by Jamie Cullum on Grooveshark

Talking about making a song his own, if we go a while back in history (2011) we can find Coldplay’s version of “We Found Love” from Rihanna. Spontaneous and fun, it keeps the enthusiastic feeling, but without the dance beats underneath. Perfect for the romantic pop lovers.

A proposito di rendere propria una canzone, se andiamo un po’ indietro nel tempo (2011) possiamo trovare la versione dei Coldplay di “We Found Love” di Rihanna. Spontanea e divertente, mantiene l’entusiasmo originario al netto del sottofondo dance. Perfetto per i romanticoni amanti del pop.
 

 

 

Looking back at our friends featured in PopSushi’s previous posts (artists of which we can never have enough of!) I recommend  Ben Howard’s version of “Hideaway” by Kiesza (don’t forget to read our previous post about him), Elle Eyre’s version of “Funk My Life Up” by Paolo Nutini (about her) and One Republic performing George Ezra’s “Budapest” (in case you missed it: PopSushi went to One Republic’s concert!).
Oh, I could go on forever. I recommend subscribing to the playlist, many other surprises are still to be discovered. Beware of monsters though: as we say in Italy “not every donut comes with a hole”, so be selective.

Guardando indietro ai post precedenti di PopSushi (artisti di cui non riusciamo a fare a meno!) consiglio la versione di Ben Howard di “Hideaway” di Kiesza (non perdetevi il nostro post su di lui), Elle Eyre che si lancia in “Funk My Life Up” di Paolo Nutini (altro su di lei) e i One Republic che si cimentano in “Budapest” di George Ezra (nel caso l’aveste mancato: PopSushi e’ andato al loro concerto!).
Potrei andare avanti per sempre. Suggerisco di iscriversi alla playlist, molte altre sorprese devono ancora essere scoperte. Detto ciò attenzione alle sole, non tutte le ciambelle vengono con il buco per cui siate selettivi!

 

Last but not least Adam Levine tops it all up with Maroon 5’s interpretation of “Happy” by Pharrell. Yes, yet another “Happy” cover…

Ultimo ma non per merito, Adam Levine chiude il cerchio con l’interpretazione dei Maroon 5 di “Happy” di Pharrell. Si, l’ennesima cover di “Happy”…

 

 

Feel free to share your favourites and also the ones you hated!

Fateci sapere quali sono le vostre preferite e anche quelle che avete odiato di più!

BBC1 Radio Live Lounge official website

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *